LORENZA BARONCELLI

THE TOMORROW
the Tomorrow, a daily journal about the future of Europe

the Tomorrow, è il primo quotidiano sul futuro dell’Europa, lanciato alla 14esima Biennale di Venezia in occasione della “Domino Conversation” con l’ex Presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso, il curatore della Biennale di Architettura 2014 Rem Koolhaas, l’architetto Stefano Boeri, il direttore artistico della Biennale di Istanbul 2014 Carolyn Christov-Bakargiev, il curatore della Biennale di Arte di Venezia del 2015 Okwui Enwezor, la scrittrice Elif Shafak e uno dei giurati del Film Festival di Venezia 2014 Alice Rohrwacher.

 

"All Europe Key", a project by multiplicity, realized by Maddalena De Ferrari in occasion of the exhibition USE Uncertain states of Europe, XX Triennale di Milano (2002).

“All Europe Key”, a project by multiplicity, realized by Maddalena De Ferrari in occasion of the exhibition USE Uncertain states of Europe, XX Triennale di Milano (2002).

Il pensiero dell’Europa è sempre venuto prima e ha costruito lo spazio europeo: le idee dell’Europa, che sono sorte dal dialogo tra i protagonisti della sua cultura, sono state decisive nel variare il perimetro e la natura dei territori in cui l’unità europea è stata rappresentata nel corso dei secoli.

the Tomorrow è uno spazio digitale che guarda al prossimo futuro dell’Europa, coinvolgendo un gruppo di intellettuali, artisti, scienziati, studenti, insegnanti e vari attori della vita culturale europea attraverso una corrispondenza pubblica digitale gestita da una redazione che mira a promuovere lo sviluppo di una nuova “Repubblica di Lettere”.

the Tomorrow homepage

the Tomorrow homepage

La piattaforma digitale the Tomorrow, ideata da Lorenza Baroncelli, Stefano Boeri, Maddalena Bregani, Marco Ferrari, Tommaso Sacchi, Pier Paolo Tamburelli, con la direzione artistica di Folder (Marco Ferrari and Elisa Pasqual), è divisa in due parti: uno spazio dove sono pubblicate conversazioni e-mail che coinvolgono un gruppo selezionato di intellettuali provenienti da diverse discipline all’interno e all’esterno dell’Europa, incoraggiato e coordinato dai redattori; un calendario/mappa degli eventi e “luoghi dove cose interessanti succederanno”, alimentati da corrispondenti locali sparsi per l’Europa e nei paesi del Mediterraneo e aperti a contributi di tutti i cittadini europei.

Tra i promotori di the Tomorrow, in aggiunta alla Rappresentanza della Commissione Europea in Italia/New Narrative for Europe, c’è Matera 2019/Capitale Europea della Cultura. Il progetto è supportato dalla Fondazione Cariplo.
the Tomorrow conta su un network di partner che contribuiscono allo sviluppo dei contenuti e alla loro diffusione, tra i quali Qcode e Doppiozero.

Tra i primi intellettuali europei che hanno partecipato alle conversazioni di the Tomorrow ci sono: l’ex presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz, il direttore israeliano Amos Gitai, l’architetto olandese e curatore della 14a Biennale di Venezia Rem Koolhaas.

the Tomorrow installation at the 14th Venice Biennial

the Tomorrow installation at the 14th Venice Biennial

La piattaforma web the Tomorrow ha debuttato online il 7 Settembre 2014 ed è stata presentata lo stesso giorno in occasione di una “Domino Conversation” introdotta da Joseph Grima alla Biennale di Architettura di Venezia, a cui hanno partecipato l’ex Presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso, il curatore della Biennale di Architettura 2014 Rem Koolhaas, l’architetto Stefano Boeri, il direttore artistico della Biennale di Istanbul 2014 Carolyn Christov-Bakargiev, il curatore della Biennale di Arte di Venezia del 2015 Okwui Enwezor, la scrittrice Elif Shafak e uno dei giurati del Film Festival di Venezia Alice Rohrwacher.

La “Domino Conversation” è stata trasmessa in diretta sul sito www.trmart.it .